Cenni storici

 

L’ inizio delle attività della Aris aquafood sa risalgono alla metà degli anni settanta. A quel tempo i metodi di allevamento Biologici non erano ancora conosciuti e si lavorava con dei concetti ora chiamati convenzionali o intensivi. L’ allevamento ittico in generale era allora ancora nelle sue fasi iniziali ed espansive e molto doveva ancora essere appreso nel settore. Le particolarità dell’ impianto di Lostallo, quali l’ eccellente qualità dell’ acqua proveniente da sorgente e dalla falda, l’ assenza di rischi determinati da eventi meteorologici come alluvioni, etc. furono da subito riconosciute e diedero all’ impianto quella particolarità che ne determinò la struttura commerciale all’ inizio.

Il pesce allora veniva importato da grossi allevamenti del trentino in dimensione già adulta, quindi lo si lasciava riposare per duo-tre mesi nelle acque pure di Lostallo. Con questo trattamento la qualità delle sue carni  acquisiva un essenziale miglioramento nel gusto e nella consistenza ed il prodotto poteva dunque essere venduto sul mercato a delle condizioni di prezzo più interessanti.

Senza esserne consci, già allora la produzione veniva orientava verso i criteri generici che determinarono in seguito i concetti dell’ allevamento biologico.

In seguito diversi eventi, in modo particolare la scomparsa di alcuni soci, determinarono la cessazione di produzione della Aris aquafood sa.

Non passò molto tempo che le particolarità dell’ impianto, confrontate anche alla crescente richiesta di prodotti qualitativi,  indussero la direzione a riproporsi sul mercato con un prodotto biologico.

Oggi, dopo alcuni anni di conversione ed esperienze nell’ allevamento biologico le attività della piscicoltura sono di nuovo consolidate.